|

I diritti del malato

Il malato di cancro, in aggiunta al trattamento terapeutico, ha particolari esigenze di tipo giuridico ed economico ed è pertanto necessario che l’ordinamento preveda le tutele e provvidenze che gli consentano, nonostante la malattia e le terapie, di continuare a vivere dignitosamente.

 

Inoltre, affinché le leggi non rimangano inattuate, è necessario che siano innanzitutto i malati a conoscere quali sono i diritti che lo Stato riconosce e garantisce loro, sia come particolare categoria di malati sia, genericamente, come persone riconosciute invalide. Molto spesso infatti i diritti dei malati di cancro non sono riconosciuti per disinformazione o per mancata divulgazione da parte delle autorità preposte.

 

La presente sezione ha lo scopo di colmare questa lacuna informando sui diritti all'assistenza ai malati di cancro riconosciuti già a livello internazionale da vari rapporti e documenti formalmente sottoscritti dai governi dell'Unione Europea e degli Stati Uniti, nonché deducibili dalle indicazioni contenute nelle leggi fondamentali dello Stato e più in particolare dagli obiettivi di programmazione individuati nei Piani Oncologici Nazionali e Regionali predisposti dal Servizio Sanitario Nazionale.



Per maggiori informazioni è possibile consultare il libretto  della Collana del Girasole “I diritti del malato di cancro” e/o  contattare il servizio di help-line al numero verde 840 503579 o all’indirizzo e-mail info@aimac.it.